WWW.VERCELLINK.IT


vercellink

Giovan Battista Viotti

Nacque il 12 maggio 1755 a Fontanetto Po, in Piemonte, vicino alla città di Vercelli.

Nel 1766, all'età di 11 anni, fu mandato alla corte del principe Alfonso Dal Pozzo a Torino, che fu il suo insegnante di violino e mecenate.

Nel 1770, Viotti iniziò a studiare musica con il maestro Giulio Gaetano Pugnani e nel 1775 entrò a far parte dell'orchestra della Cappella Reale di Torino, per la quale suonò fino al 1780, anno in cui partì per una tournée per l'Europa assieme al suo maestro. Suonarono in Svizzera, a Dresda, a Varsavia ed infine si stabilirono per un lungo periodo a San Pietroburgo (presso la corte di Caterina II).

Nel 1782, Gian Battista Viotti si esibì a Parigi come solista: fu un successo immediato! Nel 1783 entrò alla corte di Maria Antonietta ed iniziò la sua carriera come compositore.

Nel 1788 aprì insieme a Leonard Aiuti il teatro "De Monsieur". Sfortunatamente, nel luglio del 1792, dovette abbandonare Parigi: era il periodo della Rivoluzione Francese e Viotti aveva molti legami con l'aristocrazia parigina. Fu costretto a fuggire a Londra.

In Inghilterra, lavorò come direttore del King's Theatre, conobbe Haydn e divenne amico di Lord Byron e Walter Scott. In questo periodo Giovan Battista Viotti fondò la Philarmonic Society.

La politica sconvolse ancora la vita del musicista vercellese nel 1798, quando fu accusato di essere un simpatizzante dei Giacobini e fu costretto a lasciare Londra per tre anni. Vi ritornò nel 1801 e iniziò una nuova attività: commerciante di vini. Fu un disastro imprenditoriale, che lo rovinò dal punto di vista finanziario.

Tra il 1819 e il 1821, Giovan Battista Viotti diresse l'Opera di Parigi ed il Teatro Italiano in Francia. Ancora una volta, intrighi politici lo costrinsero a dare le dimissioni.

Viotti morì a Londra il 3 marzo 1824.