Vercellink si sta rinnovando:

WWW.VERCELLINK.IT


Vercelli Storia

Personaggi

Personaggi storici nati o vissuti in provincia di Vercelli:


Personaggi storici che sono transitati o hanno sostato per qualche giorno nella zona di Vercelli:

Musei di Vercelli

Il Rinascimento e la scuola pittorica vercellese

Affresco di Gaudenzio Ferrari - chiesa di San Cristoforo a Vercelli Nel Cinquecento si afferma, in pittura, l'uso della tecnica della prospettiva.

I pittori del Rinascimento sono dei maestri, nel riprodurre su di un piano bidimensionale (una tavola, una tela o la parete di un edificio) ciò che di dimensioni ne ha tre: lo spazio, misurabile in lunghezza, larghezza e profondità.

Un'altra tecnica che viene perfezionata in questo periodo è quella dello "sfumato", che serve a creare i volumi, con la rappresentazione di luci ed ombre.

Abili nello sfruttare queste tecniche sono i pittori di scuola vercellese, in particolare occorre ricordare:

Gerolamo Giovenone, maestro di Gaudenzio Ferrari, è ritenuto il fondatore della scuola pittorica vercellese, anche se prima di lui lavorarono a Vercelli altri artisti: gli Oldoni.
Diafebo Oldoni (vissuto nel XV secolo), pittore orginario di Milano, si stabilì a Vercelli ed ebbe quattro figli, che si dedicarono tutti alla pittura, così come alcuni dei suoi nipoti.

Bernardino Lanino, allievo di Gaudenzio Ferrari e genero del Giovenone, fu un valente pittore, così come lo furono i suoi figli.

Tra le dinastie di artisti, occorre ricordare anche le famiglie Cane di Trino (Aurelio, Ottaviano, Carlo e Bernardo) e Ferraris (Eusebio, detto il frate e Giulio).

Bibliografia: "Storia di Vercelli" C. Dionisotti.